videonata-white

Vittorazi Motors

Moster 185 Factory R

Cliente

Vittorazi Motors

Ruolo

Director
Shooting
Editing

Anno

2020

Team

Andrea Nataloni
Edoardo Rapanelli

ABOUT THE PROJECT

Per la Vittorazi Motors costruire motori è un’arte.  Studio, passione, know-how tecnico e ricerca continua: queste sono le note necessarie a creare la giusta armonia del motore perfetto. Questo accade anche nell’arte della musica: la creazione di una melodia necessita di conoscenza tecnica, studio, impegno e costanza. Ogni suono deve trovarsi in armonia con gli altri per poter dare vita a una musica.
Andrea Casta, noto violinista “globetrotter“, si trova sul palco con il suo violino elettrico.  Nello stesso tempo il nuovo motore “Factory-R” prende forma, un meccanico ne assembla le parti così come Andrea compone la sua melodia nota dopo nota.
Le due arti, in questo modo, dialogano tra loro. Il musicista grazie al suo violino collega questi due mondi, molto più vicini di quanto si possa pensare.

Un’azienda dinamica, innovativa, sempre pronta a rinnovarsi: questa è la Vittorazi Motors, nata nel 1984 dal genio fondatore Vittoriano Orazi. Vittoriano si affermò inizialmente nel settore delle piccole macchine radiocomandate: fondò negli anni ’70 la Vittorazi Racing e collezionò diversi trofei prestigiosi. Nel 1985, durante una gara in Giappone, vide per la prima volta una sorta di rudimentale minimoto e ne rimase tanto colpito da portarsene una a casa. Orazi comprese il reale potenziale delle minimoto in Europa e iniziò a realizzarne un primo modello, dando vita ad un mercato che non esisteva. Alla fine degli anni ’80 si tenne il primo Campionato Italiano riconosciuto dalla FMI, per poi arrivare ad un Campionato Europeo. Le minimoto divennero così una vera scuola per i futuri campioni tra cui Valentino Rossi e Marco Melandri, che hanno iniziato a correre proprio con le minimoto del Team Vittorazi Racing , diventato un trampolino di lancio per il grande motociclismo. Nel 1995, assistendo ad alcune gare, Orazi si appassionò al parapendio a motore. Vittoriano non aveva esperienza in questo campo, ma in pochissimo tempo riuscì a realizzare dei modelli di motore altamente evoluti. In pochi anni il cambio del testimone è avvenuto in modo naturale a favore dei figli Matteo e Andrea Orazi, che portano avanti l’azienda seguendo i valori incarnati dal padre: realizzare prodotti di altissima qualità, ottimizzare le prestazioni, lavorare costantemente sull’innovazione, diventando un punto di riferimento a livello internazionale nel campo dei paramotori.